Processi Refit

La ricostruzione dei processi

Il piano della modularità prevede la ricostruzione del processo articolandone lo svolgimento in due fasi distinte: il processo di Pre-Refit ed il processo di Refit


Il Processo di Pre-Refit governa la fase di preparazione ed è articolato nelle seguenti Fasi:
Analisi dell’imbarcazione e acquisizione dati (piani generali, manuali comandante, informazioni da sensori ecc.).
Rimozione dall’imbarcazione di tutto quanto deve essere refi ttato (allestimenti esterni ed interni, impianti, materiali nocivi ecc.).
Ottimizzazione strutturale per l’ergonomia e l’ampliamento dei volumi interni dello scafo (creazione di open space) e sviluppo di soluzioni per la predisposizione del passaggio generico degli impianti e predisposizione di attacchi sulle pareti laterali e sul piano cielini ecc.

Il risultato è l’output di queste fasi del processo di Pre-Refit sarà: l’individuazione dello spazio dentro al quale poter realizzare un processo di refit che possa fruire di tecnologie e materiali innovativi utili a migliorarne l’eco-sostenibilità (carbonio, altri compositi, basalto ecc.).

Il Processo di Refit definisce le attività di allestimento programmabili, eco-compatibili e gestibili non solo localmente ma anche entro una rete territorialmente ampia di operatori qualificati.
Si basa su procedimenti di preparazione dello scafo concepiti con logica modulare che prevedono la predisposizione di sistemi non permanenti per il bloccaggio all’imbarcazione di arredi, inter-pareti, pavimenti, soffitti, Impiantistica di vario genere, di transito, ecc. In tal modo le componenti della barca oggetto di refi tting potranno essere rimosse, portate all’esterno, sostituite, integrate, “refittate” e nuovamente ricollocate a bordo.

loghi